il preservativo si è sfilato

Il preservativo si è sfilato, che fare?


il preservativo si è sfilato

Durante un rapporto il preservativo si è sfilato e tu non sai come comportarti? Devi sapere che, sfilandosi, il preservativo ha perso la sua efficacia. E che se vuoi evitare una gravidanza, puoi assumere la pillola del giorno dopo.

Se durante un rapporto il preservativo si è sfilato, c’è il rischio che tu sia stato contagiato da una malattia a trasmissione sessuale e di incorrere in una gravidanza indesiderata. Il rischio esiste anche se il rapporto non è stato completo; poiché anche nella fase pre-eiaculatoria potrebbe essersi verificata l’uscita di liquido seminale che potrebbe fecondare l’eventuale ovulo.

Se il preservativo si è sfilato e non desideri una gravidanza, bisogna che tu assuma al più presto la pillola del giorno dopo.

Ce ne sono di due tipi: la nuova e più efficace, a base di ulipristal acetato, (nome commerciale ellaOne) e la vecchia, a base di levonorgestrel (nomi commerciali Norlevo, Stromalidan, Escapelle e Afterelle). Le due pillole hanno una notevole differenza in termini di efficacia.

La nuova pillola, a differenza della vecchia, è in grado di posticipare l’ovulazione di 5 giorni; ovvero il tempo necessario a rendere inefficaci gli spermatozoi rimasti all’interno dei genitali femminili.

Per questo motivo è chiamata anche “pillola dei 5 giorno dopo”. La nuova pillola è efficace fino al 98% se assunta nelle prime 12/24 ore dal rapporto a rischio, la vecchia lo è solo dal 52% al 94%.

Entrambe le pillole sono disponibili in farmacia e parafarmacia senza obbligo di ricetta medica, per le donne maggiorenni. Le ragazze minorenni hanno bisogno di ricetta medica non ripetibile; che può essere rilasciata da qualunque medico, anche non specializzato in ginecologia.

Cosa è successo se il preservativo si è sfilato e come evitarlo la prossima volta?

Se il preservativo si è sfilato, probabilmente abbiamo commesso degli errori. Per evitarlo, è necessario tenerlo sempre fermo con due dita mentre si estrae il pene dalla vagina. Occorre farlo, inoltre, immediatamente dopo il rapporto, per evitare che la riduzione delle dimensioni dell’organo maschile dopo l’eiaculazione, provochi lo sfilamento del preservativo e la conseguente fuoriuscita del liquido seminale.

come funziona la pillola del giorno dopo

Come funziona la pillola del giorno dopo?


come funziona la pillola del giorno dopo

Se ti stai chiedendo come funziona la pillola del giorno dopo, devi sapere che ne esistono due tipi e che solo quella più efficace (nome commerciale ellaOne) è in grado di spostare l’ovulazione in avanti di 5 giorni.

Come funziona la pillola del giorno dopo? La pillola del giorno dopo è un contraccettivo d’emergenza che si usa quando si pensa che il proprio contraccettivo non abbia funzionato correttamente. Ad esempio se il preservativo il preservativo si è rotto o sfilato. Oppure se abbiamo dimenticato di assumere la pillola.

Ne esistono due tipi: quella tradizionale (nomi commerciali Norlevo, Stromalidan, Afterelle ed Escapelle) e quella più efficace (nome commerciale ellaOne). Questi due tipi di pillole funzionano in modo diverso; il diverso meccanismo d’azione delle due pillole si traduce in una notevole differenza in termini di efficacia.

Come funziona la pillola del giorno dopo più efficace?

La pillola del giorno dopo più efficace, a base di ulipristal acetato, agisce bloccando l’ovulazione; anche quando il processo che conduce all’ovulazione è già iniziato. Non solo: è in grado di spostare l’ovulazione in avanti di 5 giorni. Ciò fa sì che gli spermatozoi, che possono sopravvivere fino a 5 giorni all’interno dei genitali femminili, perdano il loro potere fecondante. Questa sua proprietà la rende efficace fino a 5 giorni (120 ore) dal rapporto a rischio; per questo è detta anche “pillola dei 5 giorni dopo”.

Bisogna ricordare, però, che quanto prima si assume, quanto più ellaOne sarà efficace. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, se assunta entro le prime 24 ore dal rapporto a rischio, la nuova pillola del giorno dopo, ha un’efficacia del 98% .

Come funziona la pillola del giorno dopo tradizionale?

La pillola del giorno dopo tradizionale, a base di levonorgestrel, non è in grado di bloccare o spostare l’ovulazione e agisce solo se l’ovulazione non è ancora iniziata. Pertanto, è efficace solo fino a 72 ore dopo il rapporto. La vecchia pillola del giorno dopo, se assunta entro le 24 ore dal rapporto a rischio, ha un’efficacia contraccettiva che oscilla dal 52% al 94%.

Ciò vuol dire che la nuova pillola del giorno dopo se assunta entro le prime 12/24 ore è fino a 3 volte più efficace rispetto alla pillola tradizionale!

Oltre a sapere come funziona la pillola del giorno dopo, devi sapere che:

  • Se sei maggiorenne oggi la puoi acquistare in farmacia o in parafarmacia, senza l’obbligo di ricetta medica. Se sei minorenne, invece, ti serve ancora la prescrizione.
  • Non devi usare la pillola del giorno dopo come contraccettivo abituale; ma solo eccezionalmente, per evitare una gravidanza indesiderata dopo un rapporto non protetto.
come si chiama la pillola del giorno dopo

Come si chiama la pillola del giorno dopo più efficace?

Se hai avuto un imprevisto con i contraccettivi e ti stai chiedendo come si chiama la pillola del giorno dopo più efficace, sappi che il suo nome commerciale è ellaOne ed è efficace al 98%.

Come si chiama la pillola del giorno dopo più efficace? La pillola del giorno dopo più efficace oggi in commercio si chiama ellaOne; è a base di ulipristal acetato ed è nota anche come “pillola dei cinque giorni dopo”. Può essere acquistata in farmacia o in parafarmacia senza ricetta dalle maggiorenni, mentre le minorenni devono presentare una prescrizione medica.

Come si chiama la pillola del giorno dopo tradizionale?

La pillola del giorno dopo tradizionale (nomi commerciali Norlevo, Stromalidan, Afterelle ed Escapelle) è a base di levonorgestrel; e agisce solo fino a 72 ore dopo il rapporto. Non è in grado di bloccare o spostare l’ovulazione, se il processo che porta all’ovulazione è già iniziato. Ha un’efficacia che oscilla dal 52% al 94%.

Come si chiama la pillola del giorno dopo più efficace?

La pillola del giorno dopo più efficace si chiama EllaOne e secondo i dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, se assunta nelle prime 24 ore dal rapporto a rischio di gravidanza, ha un’efficacia pari al 98%.

La maggior efficacia della pillola a base di ulipristal acetato è dovuta al fatto che questa nuova pillola è in grado di spostare l’ovulazione in avanti di 5 giorni. Quindi ben oltre le possibilità di sopravvivenza degli spermatozoi che possono sopravvivere fino a 5 giorni all’interno dei genitali femminili. Per questo motivo è chiamata anche “pillola dei 5 giorni dopo”.

EllaOne, inoltre, è in grado di agire anche se il processo che conduce all’ovulazione è già iniziato, ma non ancora completato.

Facendo in modo, così, che gli eventuali spermatozoi rimasti all’interno dei genitali femminili perdano il loro potere fecondante.

Occorre ricordare che la pillola del giorno dopo non è un contraccettivo abituale.

Va assunta quando non è stato usato alcun contraccettivo o quando si è avuto un imprevisto con i contraccettivi; ad esempio il preservativo si è rotto o si è sfilato, oppure abbiamo dimenticato di assumere la pillola contraccettiva.

 

Ultimo aggiornamento 2 febbraio 2019

imprevisti con i contraccettivi

Come posso evitare gli imprevisti con i contraccettivi?

Ecco 6 utili consigli per evitare gli imprevisti con i contraccettivi.

Imprevisti con i contraccettivi: Ricorda che se hai avuto un imprevisto e non desideri una gravidanza, puoi assumere la pillola del giorno dopo.

Gli imprevisti con i contraccettivi che avvengono con più frequenza sono:

Come posso evitare gli imprevisti con i contraccettivi?

Ecco 6 utili consigli per evitare gli imprevisti con i contraccettivi.

1- Imparare a scegliere il preservativo adatto a te.

Scegliere il preservativo della taglia giusta ti assicurerà che svolga al meglio la sua funzione. Per chi è allergico al lattice, esistono preservativi anallergici in poliuretano, capaci di garantire lo stesso standard di sicurezza.

2- Conserva il preservativo correttamente.

Tieni d’occhio la data di scadenza e tienilo al riparo da sfregamenti e fonti di calore. Non conservarlo nel portafogli o nel cruscotto dell’auto parcheggiata sotto il sole. Non aprire la confezione con le unghie o con i denti.

3 – Indossa il preservativo in maniera corretta.

Indossalo prima di iniziare qualsiasi rapporto con il partner, sia orale sia genitale. Srotolalo solo dopo averlo posizionato sulla punta del pene e portalo fino alla base.

4- Alla fine del rapporto togli il preservativo nella maniera giusta.

Toglilo immediatamente dopo il rapporto, tenendolo alla base, per evitare che la riduzione delle dimensioni dell’organo maschile dopo l’eiaculazione, faciliti lo sfilamento e la fuoriuscita di liquido seminale.

5- Usa degli stratagemmi per ricordare di prendere la pillola.

Alcune usano l’allarme sul telefono, altre tengono la scatola sul comodino. Altre ancora, invece, passano a contraccettivi settimanali, mensili o annuali per non pensarci più.

6- Se hai avuto un episodio di vomito o di diarrea entro 3 ore dall’assunzione della pillola, consulta il foglietto illustrativo.

Nella maggior parte dei casi ti suggerirà di assumere un’altra pillola immediatamente, perché quella già presa potrebbe non essere stata assorbita.

Come posso rimediare agli imprevisti con i contraccettivi?

Nel caso in cui si sia verificato un imprevisto e non desideri una gravidanza, puoi assumere la nuova pillola del giorno dopo (nome commerciale ellaOne). Se assunta entro le prime 12/24 ore dal rapporto a rischio, la nuova pillola ha un’efficacia del 98% ed è 3 volte più efficace rispetto alla vecchia pillola a base di levonorgestrel.

La nuova pillola del giorno dopo, infatti, a differenza della vecchia, è in grado di spostare l’ovulazione fino a 5 giorni, rendendo inattivi gli spermatozoi rimasti nei genitali femminili. Per questo motivo è chiamata anche pillola dei 5 giorni dopo.

Se sei maggiorenne puoi acquistare la nuova pillola del giorno in farmacia o parafarmacia senza ricetta medica. Se sei minorenne, hai bisogno di una ricetta medica non ripetibile.

 

Ultimo aggiornamento 9 febbraio 2019

Pillola del giorno dopo: di cosa si tratta

.
pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo è un contraccettivo d’emergenza. Un farmaco che serve per evitare una gravidanza indesiderata quando si pensa che il proprio contraccettivo abbia fallito.

La pillola del giorno dopo agisce spostando l’ovulazione in avanti di qualche giorno in modo da evitare l’incontro tra ovulo e spermatozoi.

Benché sia l’espressione comunemente usata, “pillola del giorno dopo” è considerata fuorviante perché fa pensare che ci sia tempo per assumerla.

In realtà la “pillola del giorno dopo” è un farmaco che è tanto più efficace, quanto prima la si assume e c’è chi infatti vorrebbe chiamarla “la pillola del prima possibile”.

Esistono due tipi di “pillola del giorno dopo”

– la “pillola del giorno dopo più efficace” che è nota anche come “pillola dei cinque giorni dopo”; ma anche con il suo nome commerciale di “ellaOne”.

La “pillola del giorno dopo più efficace” è un contraccettivo a base di ulipristal acetato. Si tratta di un farmaco SOP, ovvero senza obbligo di prescrizione per le donne maggiorenni; cioè si può acquistare in farmacia o parafarmacia senza ricetta o prescrizione.
La  “pillola del giorno dopo più efficace” E’ IN GRADO DI spostare l’ovulazione anche quando il processo che porta all’ovulazione è già iniziato.

– la “pillola del giorno dopo tradizionale” a base di levonorgestrel che è nota con il nome commerciale di “Norlevo”. La “pillola del giorno dopo tradizionale” NON è in grado di agire se il processo che porta all’ovulazione è già iniziato. 
Può agire fino a 3 giorni dopo il rapporto che ne ha causato l’assunzione.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) avverte:

La pillola del giorno dopo più efficace è efficace al 98%; mentre la pillola del giorno dopo tradizionale ha un efficacia che oscilla tra il 52% e il 94%. Pertanto se ne raccomanda l’uso solo per le pazienti che abbiamo un’intolleranza all’ulipristal acetato o che siano in allattamento.

Quando si usa la pillola del giorno dopo:

Ad esempio quando:

  • non è stato usato alcun contraccettivo.
  • è stato usato il coito interrotto – perché alcune gocce di liquido seminale potrebbero essere comunque fuoriuscite ed essere in grado di fecondare l’ovulo
  • il preservativo si è rotto o si è sfilato
  • ci si è scordati di assumere una o più pillole
  • si è applicato il cerotto o si è inserito l’anello con ritardo
  • sono stati assunti dei farmaci che possono interagire con i contraccettivi ormonali
  • si è in una condizione fisica o patologica che non è compatibile con la pillola o con gli altri contraccettivi ormonali, ad esempio si sono verificati episodi di vomito o diarrea nelle ore successive all’assunzione della pillola o si soffre di patologie da malassorbimento.

Se vuoi saperne di più sulla pillola del giorno dopo clicca qui 

Ultimo aggiornamento 4 febbraio 2019

pillola del giorno dopo

Pillola del giorno dopo più efficace

pillola del giorno dopo più efficace

La pillola del giorno dopo più efficace è fino a 3 volte più efficace se assunta nelle prime 12/24 ore.

Proprio così: studi clinici dimostrano che la nuova pillola del giorno dopo più efficace a base di Ulipristal Acetato (nome commerciale ellaOne) è fino a 3 volte più efficace della precedente formulazione a base di levonorgestrel (nome commerciale Norlevo) se assunta nelle prime 12/24 ore per questo è bene assumerla il prima possibile dopo il rapporto che si teme possa essere a rischio di una gravidanza indesiderata.

La pillola del giorno dopo si usa quando non si è usato alcun contraccettivo o si teme che il proprio metodo contraccettivo abbia fallito; ad esempio:

  • quando si usa il coito interrotto (infatti, con questo metodo o meglio “non metodo” il rischio di gravidanza è dovuto alla probabile perdita di liquido seminale anche prima della eiaculazione)
  • quando il preservativo è stato indossato dopo l’inizio del rapporto (anche in questo caso il rischio di gravidanza è dovuto alla probabile perdita di liquido seminale prima di aver indossato il preservativo)
  • quando il preservativo si è rotto o si è sfilato
  • quando ci si dimentica di assumere una o più pillole del blister
  • quando si verificano episodi di diarrea o vomito a ridosso dell’assunzione della pillola
  • quando ci si dimentica di rimettere l’anello o il cerotto contraccettivo
  • quando si assumono farmaci che possono compromettere l’efficacia contraccettiva del metodo scelto.

Le donne maggiorenni possono acquistare la pillola del giorno dopo più efficace (formulazione a base di ulipristal acetato) e quella tradizionale (formulazione a base di levonorgestrel) direttamente in farmacia o parafarmacia senza obbligo di ricetta medica. L’obbligo di ricetta resta per le minorenni.

Per qualunque necessità visita la pillola dei cinque giorno dopo

Se pensi di averne bisogno e vuoi verificarlo subito, clicca qui »

Queste informazioni sono realizzate in collaborazione con SMIC (Società Medica Italiana per la contraccezione)

Ultimo aggiornamento 18 aprile 2016